Compro Oro e Argento

Il compro oro rappresenta la prima attività commerciale nella quale il cliente è venditore di un suo bene. L’attività ha radici storiche , infatti il suo antenato è il cosiddetto Banco dei Pegni dove il cliente, a garanzia del prestito, doveva presentare un pegno cha valesse almeno 1/3 in più della somma che si voleva fosse concessa in prestito.

I moderni compro oro, invece, il cui boom è avvenuto intorno agli anni 2000, sono delle attività di raccolta di metalli preziosi ( quali oro e argento) e gioielli, in cambio di denaro. Nello specifico, il cliente, munito di un valido documento di riconoscimento, può recarsi presso un compro oro con gli oggetti da vendere e chiederne una stima . Gli oggetti vengono pesati e valutati in base alla quotazione giornaliera di mercato.

 

Accettata l’offerta, il pagamento avviene in modo immediato in contanti oppure con assegno o bonifico qualora la somma dovesse superare l’importo massimo in contanti previsto dalla legge.

Inoltre il cliente dovrà compilare e firmare un modulo con i suoi dati personali e quelli relativi agli oggetti venduti per garantire che quest’ultimi non siano di provenienza illecita e che egli stesso sia in possesso dei diritti atti alla vendita degli oggetti.